Brand

Tipo di prodotto

Prezzo

Taglia

Domenico Basile è il cervello dietro il marchio.

È stato nel mondo creativo negli ultimi 10 anni. Ha iniziato il suo viaggio nel mondo della moda all'età di 18 anni, quando ha creato una linea di sciarpe fatta a mano che è andata esaurita in un mese.
Dopo aver studiato architettura a Londra, ha deciso che era giunto il momento di avviare il proprio marchio e, mentre era ancora concentrato sul completamento della laurea, ha iniziato a lavorare al suo nuovo progetto, Limbdo.
Domenico abbraccia il limbo e ne dà la propria interpretazione ricreando stampe originali su magliette meticolosamente realizzate e di alta qualità.
Il suo obiettivo è offrire al pubblico la migliore esperienza; ogni bambino merita di realizzare i propri sogni.
Prende ispirazione da diverse forme d'arte, principalmente l'astrattismo, che è ciò che crede faccia viaggiare il cervello per creare storie infinite.
Le opere d'arte realizzate per le magliette sono una serie di storie create per consentire allo spettatore di immaginare il proprio mondo.

Domenico esprime la sua creatività in questa linea di t-shirt con stampe forti che raccontano una storia, una visione astratta di come vede il limbo. A sua volta, lo spettatore sperimenterà la propria percezione e interpreterà i progetti in base alle proprie emozioni.
Per Domenico l'arte astratta è il carburante per il suo cervello e da lì la sua creatività si espande ulteriormente.
Ognuno crea il suo mondo immaginario, che non è né buono né cattivo, né paradiso né inferno, ma un momento transitorio come il limbo, in cui gli piace essere in esso.


SIMBOLISMI
L'alieno rappresenta l'individuo fuori dagli schemi, l'anticonformista che non cerca approvazione e nonostante sia visto in una forma diversa all'esterno, sta bene nel suo mondo, trova pace nella sua routine.

La nuvola è l'oggetto che rappresenta a pieno l'anima di chi è sulla stessa onda di ciò che il brand vuole condividere. Ognuno crea nel proprio spazio immaginario di cui è strettamente possessivo, crea storie e immagina di viverci.